Dalla nostra storia, un’identità unica e inconfondibile

il marchio Mussini Giorgio Srl

Il cantiere Giorgio Mussini non è un’azienda qualsiasi. L'identità del cantiere ha forti radici nella storia del suo fondatore, che è anche la storia della nautica a Portofino dal Dopoguerra ad oggi.

Giorgio stesso, però, riconosce che oltre al suo carattere indomito, alla sua competenza e al suo spirito imprenditoriale ha avuto il vantaggio di essere seguito da suo figlio: questo ha permesso all’azienda di crescere e svilupparsi nel tempo.

La loro dialettica ha portato i cantieri Mussini a offrire servizi nautici di qualità sempre maggiore in tutti i settori, con un’esperienza che permette loro di comprendere le vere esigenze di ogni cliente.

Giorgio Mussini, uomo di mare

Giorgio Mussini nasce a Portofino, uno degli ultimi a nascere proprio nel borgo, da una famiglia di pescatori. Il mare è la sua vita e il suo ambiente naturale: suo padre faceva lo skipper per gli imprenditori come Riva, che avevano a Portofino le grandi barche d’altura.

Fin da giovanissimo però Giorgio manifesta uno speciale spirito imprenditoriale, e comincia a mettere a frutto e poi ampliare i posti barca di famiglia per affittare ormeggi e noleggiare lancette a remi.
Con l’avvento dei motori Piaggio, e dopo aver studiato da meccanico per imparare a gestirli, Giorgio espande la flotta con lance a motore, più grandi, e apre per esse il cantiere di rimessaggio a Rapallo.

Nel 1980, un altro, coraggioso balzo in avanti: dopo aver sperimentato come comandante le lance di tipo inglese che erano state prodotte negli anni Cinquanta da un cantiere di Chiavari, e mentre tutti gli altri producevano gozzi liguri in vetroresina, Giorgio decide di andare controcorrente e produrre la sua prima barca: la lancia Utility Portofino, interamente in legno, ispirata alla lancia inglese ma con importanti modifiche strutturali, una barca dal carattere inconfondibile che si è rivelata uno straordinario successo, acquistata da armatori di tutto il mondo.
Un’impresa familiare con il cuore nella tradizione e la mente nel futuro

Quando negli anni Ottanta il figlio di Giorgio, Gaetano, si unisce a tempo pieno all’azienda di famiglia, non si tratta di una cesura: la ditta possiede già la fisionomia di oggi, operando con successo in tutte le principali attività legate al diporto nautico (noleggio, costruzione navale, rimessaggio e posti barca, refitting), Gaetano stesso partecipa attivamente a tutte le attività fin da giovanissimo. L’azienda ora è più forte, guidata da Giorgio e Gaetano insieme.

Pur nel solco di una venerata tradizione, Gaetano lascia la sua impronta sullo sviluppo del cantiere: sua è l’idea di sperimentare la produzione di una nuova lancia con lo scafo in vetroresina, con la stessa linea elegante e finiture artigianali, ma più accessibile agli armatori degli anni 2000. E sua è l’idea di osare le più grandi Paraggina 10 e Paraggina Tender Line, quest’ultima riprogettata con una moderna attenzione al massimo comfort durante la navigazione.

Con tanti nuovi progetti allo studio, Giorgio e Gaetano stanno già assicurando al cantiere un solido futuro.